Frosinone, Fratangeli (FI): “Da Berlinguer alle Sardine, la Sinistra non ha più identità”

.....

“In Italia stiamo attraversando una forte crisi di identità politica. Ormai è chiaro a tutti.  Da una parte abbiamo un centro-destra che ha come leader Matteo Salvini, nato inizialmente contro l’Europa e che ora invece sta pensando di entrare nella grande famiglia europea del PPE. Dall’altra parte abbiamo la Sinistra o meglio quello che è rimasto della loro storia. Un Partito Democratico senza leader, senza lotte, abbandonato addirittura dalla classe operaia che preferisce rifugiarsi dietro la finta tutela dei Sindacati.” -dichiara Gianmarco Fratangeli esponente di FI, che aggiunge: “E poi ci sono quelli che non mollano. La poltrona, ovviamente. Pluribocciati dagli elettori, senza logica, senza un’idea di Paese e che pensano di risuscitare il passato per avere qualche consenso in più. Provano ad avere il linguaggio di Craxi e l’idea di Andreotti, costituendo nuovi Partiti, ma la sostanza rimane sempre quella. Più che Italia Viva, la loro è un’Italia Morta. Questo è il risultato di una sinistra che non ha più argomenti. Preferiscono i salotti borghesi alle fabbriche, le Banche alle periferie, però l’importante è dare un nemico agli elettori, ossia il “Fascismo” morto e scomparso definitivamente con Benito Mussolini, ma che loro continuano a vedere ovunque.  Una sinistra che non ha capito che il mondo è cambiato, il nostro paese è cambiato e soprattutto è cambiato l’elettorato, più giovane ma più attento.Il Marketing della Sinistra è sempre operativo, un po’ monotono ma molto divertente. Siamo passati dai Gilet Gialli alle Sardine. Quella Sinistra, che prima parlava di lotta alla borghesia, al capitalismo e al consumismo, oggi parla di Sardine. Un movimento nato nel corso di una notte insonne. Il nome “sardine” nasce dall’idea di stare tutti stretti come sardine in una scatola a dimostrazione che la piazza antileghista è forte e numerosa. Sono sempre contento quando nascono nuovi movimenti -evidenzia Fratangeli- soprattutto se costituiti da Giovani a dimostrazione che questo Paese si sta rinnovando o meglio ci stanno provando.Ma la Politica è occuparsi dei problemi della città, è stare tra la gente, per la gente. E’ osservare e capire come migliorare la vita delle persone. Senza odio, senza trovare per forza un nemico da insultare, ma soprattutto con un programma politico chiaro e che nasce dal basso.  Le Sardine sono tutto, tranne questo. Sono un prodotto di marketing riuscito bene, di distrazione di massa ma che ha vita breve ossia il tempo di votare la manovra e poi chissà domani come si chiameranno.  Una cosa è certa: ridateci Berlinguer e le lotte della sinistra, ridateci i nostri avversari politici. Per quanto riguarda le Sardine mi viene in mente una famosa frase cinematografica di Enrico Montesano :<<Dovete annà a lavorà, dovemo tutti lavorà,bisogna andà a lavorà>>.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *