Frosinone, Comune: lavori anti-covid nelle scuole

scuole

La giunta Ottaviani, nell’ultima seduta settimanale, ha approvato la delibera relativa alla riapertura delle scuole, con il relativo programma di adeguamento dei locali scolastici di competenza comunale alle attuali linee guida di Governo e Regione in questa particolare fase dell’emergenza sanitaria.

Nel mese di settembre, le attività scolastiche riprenderanno su tutto il territorio nazionale “in presenza”, nel rispetto delle indicazioni contenute nel documento elaborato dal Comitato Tecnico Scientifico.

L’amministrazione, già nei mesi scorsi, ha studiato gli accorgimenti e le misure necessarie per assicurare la tutela del diritto allo studio degli alunni e della salute di tutti, alunni, insegnanti, dirigenti e personale non docente, oltre che delle loro famiglie, relativamente alle attività previste nell’anno scolastico 2020/2021. A tale scopo, il Comune di Frosinone ha indetto varie Conferenze dei Servizi alla presenza del sindaco, Nicola Ottaviani, degli assessori all’istruzione, Valentina Sementilli, e ai lavori pubblici e manutenzioni (per quanto concerne, quindi l’edilizia scolastica), Fabio Tagliaferri, e dei Dirigenti scolastici, al fine di analizzare e definire le esigenze delle Istituzioni scolastiche e determinare, quindi, un quadro delle competenze riguardo agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da attuare per l’adattamento degli spazi scolastici. Scopo degli incontri era, inoltre, valutare la necessità di accordi tra Scuole, Ente locale, Istituzioni pubbliche e private, realtà del Terzo settore per favorire la messa a disposizione di strutture e spazi alternativi utili allo svolgimento delle attività didattiche.

In sede di Conferenza dei Servizi sono state accolte e definite in atti tutte le istanze provenienti dalle scuole. Nelle stesse sedi, sono state prese in considerazione anche altre strutture o spazi, pubblici o privati (a seguito di ricerca di mercato dedicata), oltre a quelli scolastici, in cui poter svolgere attività didattiche e favorire il distanziamento sociale, così come previsto. Per quanto riguarda i banchi monoposto, i Dirigenti Scolastici hanno demandato al Ministero di riferimento l’acquisto delle attrezzature necessarie.

L’Ente Locale ha effettuato diversi sopralluoghi degli spazi scolastici esistenti, per conoscere dati ed approfondire specifiche situazioni di contesto; ha poi effettuato indagini di mercato e sopralluoghi tecnico-operativi anche in altri locali, sia pubblici che privati, per poter eventualmente procedere all’assegnazione degli stessi in uso alle scuole, eventualmente anche tramite conduzione in affitto o concessione in uso, previo stanziamento di specifici ed appositi fondi.

Per il I Istituto Comprensivo è stato disposto il trasferimento di materiali, banchi, cattedre ed altro necessario dai locali della Scuola dell’Infanzia “Madonna della Neve” presso la Scuola  dell’Infanzia “Biancaneve”; per il II Istituto Comprensivo, invece, il trasloco (arredi e strumentazioni) di alcune classi della Scuola dell’Infanzia “Via Verdi”, per un totale di 52 alunni, presso i locali del “Centro Anziani” di Corso Lazio, oltre al trasferimento presso il CPIA della Scuola Infanzia ex Pinocchio, in relazione alla attuazione del “Progetto Periferie”. Per il C.P.I.A. ogni ulteriore valutazione e decisione saranno assunte nelle successive deliberazioni e determinazioni dell’Ente.

Per il III Istituto Comprensivo previsto il trasferimento di alcune sezioni (arredi e strumentazioni) della Scuola dell’Infanzia “I. De Luca” presso il piano seminterrato della “Camera di Commercio” sito in via De Gasperi, previa stipula di apposita concessione in uso dei locali, nonché il trasferimento di 3 classi quinte della Scuola “I. De Luca” presso la Scuola Media “N. Ricciotti” e dell’intera Scuola dell’Infanzia “Ferrarelli” presso l’immobile comunale sito in “Colle Cannuccio”, acquisito il certificato di idoneità all’uso da parte del Settore Lavori Pubblici.

Per il IV Istituto Comprensivo, infine, disposto il trasferimento di circa 40 alunni (con relativi arredi e strumentazioni) dalla Scuola Primaria “A.Maiuri” all’immobile “Casetta” retrostante, acquisito il nullaosta del Settore Lavori Pubblici, nonché quello di 10 classi della Scuola Media “Campo Coni” presso l’immobile di proprietà di Opera Pia Kambo, previa stipula di apposita concessione in uso dei locali.

Tutti i trasferimenti e traslochi indicati risultano essere di competenza organizzativa del Servizio della Pubblica Istruzione del Comune di Frosinone, compresa la regolamentazione dei rapporti inerenti all’uso delle strutture da acquisire in disponibilità, mentre la esecuzione dei

lavori necessari all’adeguamento dei plessi scolastici alle misure di distanziamento e di sicurezza anticontagio previste nel Piano Sociale 2020/2021, emanato dal Ministero competente sono di riferimento del Settore Lavori Pubblici.

La delibera, infine, invita i Dirigenti dei singoli Istituti Scolastici, in considerazione dell’emergenza sanitaria in corso, a pianificare con puntualità i meccanismi che regolano le nuove iscrizioni e la frequenza della popolazione scolastica.

Intanto, la riapertura degli asili nido comunali Fantasia e Pollicino avverrà mercoledì 9 settembre, con la nuova riorganizzazione degli spazi e del personale sulla base delle linee guida. I genitori dei minori iscritti e reiscritti presso i Nidi Comunali, dunque, possono rivolgersi per tutte le informazioni del caso al servizio pubblica istruzione, contattando la sig.ra Marilena Bove  (tel. 0775/2656680; marilena.bove@comune.frosinone.it).

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *