Frosinone: attiva la app gratuita FR monitoraggio

banner_covid19 FR

“FR monitoraggio”, il programma per il controllo ed il contenimento del Covid-19, realizzato su indicazione del sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, mediante il Ced comunale, coordinato dall’ing. Sandro Ricci in collaborazione con la società specializzata Sdda, è attivo da oggi.

Sarà sufficiente scaricare da tutti gli store online, gratuitamente, l’app comunale istituzionale “Città di Frosinone”, all’interno del quale il servizio di monitoraggio è attivo, oppure consultare la sezione dedicata del sito internet  www.comune.frosinone.it.

Le informazioni presenti sul sito e sulla app sono da considerarsi, tra loro, complementari e non identiche, oltre che non sostitutive delle pratiche e dei principi di prudenza ed accortezza, a cui fanno riferimento le disposizioni emanate dalla Regione e dal Governo centrale. Ogni aggiornamento verrà inviato con modalità “push” ad ogni utente che avrà scaricato la versione mobile, mentre tutti i dati e le elaborazioni effettuate saranno disponibili, anche in modalità “open data”, all’interno della sezione dedicata del sito internet istituzionale.

Dal punto di vista metodologico, le elaborazioni vengono effettuate utilizzando i dati quantitativi (inerenti esclusivamente ai casi segnalati riferiti a residenti e/o domiciliati nel territorio del Comune di Frosinone) che ufficialmente vengono comunicati dalla ASL di Frosinone al Ced comunale.

L’app sarà composta da due distinti profili di gestione dei dati: uno, il primo, ad uso esclusivamente interno e destinato agli enti pubblici competenti sulla materia dell’emergenza sanitaria; il secondo, ad uso esterno, con accesso diretto e gratuito da parte dell’intera popolazione. Attraverso il sistema di georeferenziazione (si ribadisce, ad uso esclusivamente “interno”), associando i nominativi dei contagi agli elementi soggettivi delle schede anagrafiche, contenenti parenti e affini, gli enti potranno monitorare l’andamento della curva ai fini dell’analisi epidemiologica dei dati, effettuando inoltre un efficace tracciamento dei contatti delle persone che dovessero avere riscontrato, ovvero che potrebbero potenzialmente riscontrare, positività al virus. L’altro profilo di gestione, invece, è concepito proprio per la consultazione esterna da parte dei singoli cittadini, i quali avranno la possibilità di riscontrare, in forma del tutto anonima, l’evoluzione e diffusione del virus nel comune di Frosinone.

Ai fini dell’utilizzo “pubblico” dell’app, il territorio comunale è stato suddiviso in 10 zone di colore diverso (un espediente grafico che non è assimilabile alla suddivisione cromatica utilizzata in ambito nazionale in base alle indicazioni dei DPCM) e, per ognuna di esse (centro storico; Maniano-Casilina sud; America Latina-Pescara; Colle Timio-Corso Lazio; Area Industriale-Aeroporto-Casilina nord; Cavoni-Polledrara; Colle Cottorino-Maria; Centro Città-De Matthaeis-Madonna Neve-Moro; Centro Città-Campo Sportivo-Marittima; Scalo-Selva Piana), viene indicato un indice che rappresenta la morbosità del COVID-19 su base territoriale con l’indicazione della variazione percentuale giornaliera.

“Attraverso i numeri elaborati dal servizio, sarà possibile individuare immediatamente, tramite grafici, il valore assoluto dei casi positivi segnalati dalla ASL per ogni giorno – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani  –  Sarà possibile visionare anche il dato assoluto e la percentuale della situazione alla data indicata, tenendo conto delle persone in isolamento, positive, negativizzate, decedute, monitorando anche l’andamento del quadro epidemiologico. Tra i tool a disposizione, anche quello relativo all’indice della possibilità di contagio. Il grafico in questione illustra l’andamento della media della possibilità di contagio sull’intero territorio comunale. L’indice viene calcolato considerando il rapporto tra la somma dei casi positivi (P) e dei rispettivi familiari conviventi (Isolamento Fiduciario – IF) ed il totale della popolazione residente. È possibile effettuare la ricerca, ovviamente, anche per singola area. Mediante grafico, sarà quindi possibile seguire il trend della situazione epidemiologica in tempo reale, conoscendo anche il numero assoluto dei casi giornalieri di guariti segnalati e l’andamento totale degli stessi”.  I singoli cittadini, così, avranno la possibilità di riscontrare, in forma del tutto anonima, l’evoluzione e diffusione del virus nelle dieci zone della città, evitando in tal modo la frequentazione e lo stazionamento temporaneo degli ambiti nei quali dovessero concentrarsi situazioni di maggiore criticità.

“In un momento delicato come quello che stiamo vivendo – ha concluso il sindaco Ottaviani – il Comune ha sentito la necessità di dotare i propri cittadini di un ulteriore strumento di prevenzione e contenimento del virus che andasse ad aggiungersi alle raccomandazioni che abbiamo imparato a mettere in campo in questi mesi, ossia il distanziamento interpersonale, l’uso della mascherina e la frequente igienizzazione delle superfici e delle mani. Qualsiasi mezzo in grado di contrastare il covid-19 deve essere messo a disposizione della popolazione al fine di proteggere la salute dei singoli, specie dei più fragili, e quella della intera collettività: l’uso della tecnologia, in tal senso, può rappresentare un alleato fondamentale. Del resto, anche istituzioni scientifiche di carattere nazionale e internazionale a cui l’applicativo è stato illustrato, hanno espresso grande interesse per l’iniziativa che il Comune di Frosinone ha lanciato, in quanto costituisce un modello interessante di analisi per le città dalle dimensioni analoghe a quella del capoluogo”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *