Fontana Liri (FR) – Norma Cossetto, Venditti: “Chiesta l’intitolazione di una via”

VENDITTI FONTANA LIRI
Si è svolta ieri, sabato 5 ottobre 2019, alle ore 10:00, presso il Laghetto Solfatara, nella città di Fontana Liri , “Una rosa per Norma Cossetto”, la manifestazione promossa in tutta Italia dal Comitato 10 Febbraio per onorare la memoria della giovane istriana, seviziata e uccisa nel 1943 dai partigiani comunisti slavi.
“È stata una cerimonia semplice e molto partecipata – dichiara Vittorio Venditti Presidente di Gioventù Protagonista – abbiamo ricordato degnamente il sacrificio di Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana che nel lontano 1943 venne sequestrata, stuprata e gettata in una foiba dai partigiani comunisti slavi. Dopo la deposizione di una rosa abbiamo ricordato ai presenti la vita e l’eroica fine della giovane studentessa.
È stata una manifestazione condivisa che è andata oltre gli schieramenti partiticie ha goduto dell’apprezzamento di tutti i cittadini, ci spiace però dell’assenza del Sindaco Gianpio Sarracco e di altri che avevano ricevuto un invito ufficiale, regolarmente protocollato. Per questo – concludono gli organizzatori – chiediamo all’amministrazione comunale di intitolare una via, una piazza o un giardino a Norma Cossetto, insignita della medaglia d’oro al merito civile. A sostegno di questa richiesta siamo pronti a d avviare una raccolta di firme tra la popolazione.”
Si ringraziano i partecipanti: Maria Lucia Belli e Filippo Mosticone di Gioventù Protagonista,  Lucio di Rienzo e Daniele Maura Presidente del Consiglio Provinciale di Frosinone che dichiara:” Sono trascorsi 76 anni dal sacrificio di Norma Cossetto – dichiara Daniele Maura, presidente del consiglio provinciale di Frosinone  – grazie ai ragazzi di Gioventù Protagonista e in collaborazione comitato 10 febbraio abbiamo deciso di ricordarla con un semplice gesto, portando dei fiori al monumento ai caduti di Fontana Liri e Monte San Giovanni Campano. Ricorde il suo sacrificio è importante per ogni vero Patriota, il suo atteggiamento di fiera italiana e l’essersi rifiutata di rinnegare la Patria, le costarono indicibili sofferenze, affrontate con coraggio e fede incrollabili. Il martirio subito da Norma – conclude Maura – serva da monito a tutti quegli italiani che hanno perduto l’amor di Patria e i Valori che devono guidare ognuno di noi.”
Vittorio Venditti- Presidente Gioventù Protagonista

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *