Ferentino: illuminazione, rifacimento strade, aree esterne delle scuole e il restyling di Largo Sant’Agata

Antonio Pompeo (1)

Un Consiglio denso di interventi e provvedimenti quello che si è svolto nel pomeriggio di oggi a Ferentino. Tra i sette punti all’ordine del giorno spiccano la variazione al Bilancio di previsione finanziario 2021-2023 e al programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023.

L’Amministrazione Pompeo, infatti, sempre attenta allo sviluppo e alla crescita della città, ha inserito importanti lavori che interesseranno il territorio cittadino, a cominciare dal completamento della pubblica illuminazione, passando per la bitumazione di vari tratti stradali della città e all’intervento di messa in sicurezza con la realizzazione di diversi tratti di marciapiedi cittadini.

Di particolare rilievo, inoltre, una serie di lavori di sistemazione e riqualificazione che daranno una nuova veste all’intera zona di Largo Sant’agata, non solo per garantire condizioni di sicurezza ai pedoni ma anche per riqualificare uno degli accessi principali al centro storico.

Ma l’impegno dell’Amministrazione guidata dal sindaco Antonio Pompeo non si ferma qui: sono stati inseriti in bilancio, infatti, anche diversi interventi per la sistemazione di aree esterne delle scuole comunali – tra cui la realizzazione del parco Cameracanne – che consentiranno di usufruire di questi spazi aperti come luoghi di aggregazione, in considerazione dell’emergenza epidemiologica.

Un altro punto centrale dell’Assise è quello relativo all’approvazione del Piano Economico Finanziario (PEF) Tari 2021, che prevede importanti agevolazioni sia per le utenze domestiche sia per quelle delle attività produttive.

Grazie a un bando approvato nei giorni scorsi dalla Giunta municipale, infatti, il Comune ha previsto riduzioni del 50% sulla quota variabile delle tariffe Tari 2021 per la famiglia residente che non abbia un Isee superiore a 10.000 euro oppure per un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e un indicatore Isee non superiore a 20.000 euro.

Per quanto riguarda, invece, le utenze non domestiche (attività produttive), l’Amministrazione ha previsto una riduzione del 40% sulla quota variabile, considerando anche che le tariffe applicate hanno subito una contrazione rispetto a quelle dello scorso anno.

Misure fondamentali, dunque, non soltanto per sostenere famiglie e attività nel delicato momento della ripartenza post-Covid, ma estremamente funzionali alla ripresa dello sviluppo e dell’economia cittadina.

“Si tratta di lavori, interventi e progetti concreti – afferma il sindaco, Antonio Pompeo – che mettiamo in campo per continuare a sostenere imprese, attività, famiglie e associazioni, affinché questo possa essere davvero l’anno della ripresa e della ripartenza. Accanto a ciò, le nuove opere in programma rappresentano anche uno strumento per stimolare la crescita economica, affrontando  e superando una fase di emergenza che ha paralizzato le nostre vite ma che, insieme, abbiamo dimostrato di saper trasformare in opportunità di crescita e di miglioramento. Ripartire più forti di prima ormai non è soltanto una speranza: per noi è un progetto cantierabile e in gran parte cantierato – conclude Pompeo – grazie al quale renderemo la nostra una città sempre più proiettata verso lo sviluppo sostenibile e un futuro a portata di cittadino”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *