Ferentino (FR) – Ognissanti e due novembre, il sindaco invita al rispetto delle regole all’interno del cimitero

cimitero-535x300

In occasione delle prossime ricorrenze di Ognissanti e della giornata di commemorazione dei defunti, il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, chiede la massima collaborazione dei cittadini che, nell’ultimo fine settimana di ottobre, si recheranno al cimitero per far visita ai propri cari.

Purtroppo – sottolinea Pompeo – siamo in una fase molto critica, in cui, come ho già detto più volte, sono i comportamenti e la responsabilità dei singoli a tutelare l’intera nostra comunità. Anche in occasione delle prossime ricorrenze, quindi, invito tutti al rispetto delle regole all’interno dei luoghi di culto”.

L’Amministrazione comunale ha predisposto tutte le misure di sicurezza necessarie affinché non si creino situazioni di assembramento e particolari criticità.

L’accesso al cimitero comunale di via Pareti sarà vigilato dagli agenti della Polizia locale con l’ausilio degli operatori della protezione civile. Saranno predisposti varchi di accesso separati per l’entrata e per l’uscita, sia per accedere dalla zona superiore che da quella inferiore. Ad ogni varco saranno collocati appositi dispenser con liquido disinfettante per la sanificazione delle mani e anche all’interno dell’area cimiteriale saranno presenti operatori della protezione civile che vigileranno per evitare eventuali situazioni a rischio. Per tutti si ricorda l’obbligo di indossare la mascherina. Si raccomanda, inoltre, di diluire le visite in più giorni, senza concentrarle nella data della ricorrenza.

Un momento di ricordo e di preghiera per i propri cari, – dice ancora il sindaco – con il pericolo del contagio, non può e non deve diventare un’occasione di incontro con parenti e amici: sappiamo bene che proprio nell’ambito familiare si corre il maggior rischio di contrarre il virus e tutti dobbiamo assolutamente evitarlo per noi stessi e per gli altri. Chiedo quindi la massima collaborazione – conclude Pompeo – e a tutti di limitarsi a una visita breve, intima e nel pieno rispetto delle misure di sicurezza. Ricordiamo ancora con profonda tristezza quando, in occasione della Santa Pasqua, è stato impossibile commemorare la memoria dei nostri defunti e ora abbiamo il dovere di essere rispettosi, consapevoli di quanto sia estremamente importante che ciascuno di noi faccia la propria parte”.

COMUNICATO STAMPA – foto generica web

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *