Covid-19, Lega Lazio: “Da virologi, regione e governo solo confusione e poca chiarezza”

coronavirus covid 19 positivo

“Sono tanti i cittadini che, a causa della pandemia, sono stati costretti a chiudere la propria attività, o a vedere dimezzati gli introiti mensili. Lo hanno fatto durante la prima ondata e lo stanno facendo anche ora, in silenzio, senza spaccare vetrine ecc. Ma molti di questi sono stufi, stanchi di sentire dichiarazioni ogni giorno diverse da parte del presidente della Regione Lazio Zingaretti, del premier Conte, dei virologi, non ultima quella del  dottor Vaia direttore sanitario dello Spallanzani, il quale afferma che  il virus ha ora una bassa letalità, colpisce persone già malate quindi è sbagliato chiudere scuole e  palestre, consiglia addirittura di aprire tutto intensificando, però, i controlli. Tutto questo mentre Zingaretti ed ordine dei medici descrivono un quadro a tinte fosche. Dove sta la verità? Perché non si mettono d’accordo? Come gruppo regionale Lega Lazio stiamo preparando una richiesta di commissione straordinaria sulla sanità con la presenza dell’assessore D’Amato e il dott. Vaia per ottenere dei chiarimenti in merito. I cittadini hanno bisogno di chiarezza! Soprattutto quando gli vengono imposti sacrifici immani.”
Così, in una nota, i consiglieri regionali della Lega Lazio Angelo Orlando Tripodi, Pasquale Ciacciarelli, Laura Corrotti, Laura Cartaginese, Daniele Giannini e Pino Cangemi.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *