Coordinamento dei Sindaci a Roccasecca. Quadrini invita Sacco a predisporre un segnale forte contro il trasferimento dei rifiuti da Roma

QUADRINI 5

Si è riunito questo pomeriggio, presso la Sala Consiliare del Comune di Roccasecca, su iniziativa del Sindaco Giuseppe Sacco, il “Coordinamento dei Sindaci per le politiche ambientali ed emergenza rifiuti basso Lazio”. Tanti i sindaci e le istituzioni presenti, tra i quali anche il consigliere provinciale, nonché presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri Gianluca Quadrini che ha ringraziato il sindaco avv.Giuseppe Sacco per il coraggio e l’impegno nell’affrontare la problematica rifiuti e la decisione di riunire così tanti sindaci.“Questa è un’emergenza che riguarda tutti i sindaci e le rappresentanze politiche della provincia di Frosinone ed è bene che tutti insieme ci impegniamo per individuare soluzioni a tale questione. –ha dichiarato Quadrini-. Personalmente mi sento coinvolto in quanto sul territorio dell’ente montano insistono i 3 impianti di compostaggio della provincia ossia San Vittore del Lazio, Colfelice e Roccasecca, i cui sindaci ringrazio per l’attenzione quotidiana e per non abbassare mai la guardia sulla cronica problematica rifiuti.Dunque,è importante fare squadra e svincolarsi dai condizionamenti politici che spesso hanno pregiudicato il raggiungimento dell’unico obiettivo ossia la tutela dell’ambiente, della salute e del territorio compresi senatori, deputati e consiglieri regionali del territorio eletti che devono levare gli scudi per difendere la Ciociaria. L’emergenza romana non può essere scaricata sempre sulle province.Poi ha concluso:”Invito il sindaco Sacco a predisporre un atto, come segnale forte, che possa ricevere il vaglio di tutte le giunte comunali, da sottoporre a tutti i sindaci per far approvare in giunta un documento contro il trasferimento dei rifiuti da Roma.Per quanto mi riguarda controllerò in Provincia affinchè il presidente Pompeo e l’amministrazione provinciale individuino subito, così come si doveva fare da 4 anni a questa parte il sito alternativo per la discarica di Roccasecca che fra qualche mese come ha recitato il Consiglio dei Ministri cesserà di avere spazio per ricevere rifiuti”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *