Cicero Award, dalla Ciociaria alla Toscana. Quadrini orgoglioso: “Un premio che porta in alto il nome del nostro territorio”

cicero-award-arpino-toscana

Sabato 10 marzo 2018, la Sala consiliare del Comune di Ponsacco a Pisa ha ospitato una importante cerimonia di premiazione rivolta a due personalità che si sono distinte rispettivamente in ambito medico-scientifico e artistico. Ad entrambi è stato consegnato il Cicero Award 2017, il premio Nazionale ideato da Piero Iafrate e rivolto a personalità che si sono contraddistinte in vari settori. Il riconoscimento patrocinato dal Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Regione Lazio e Regione Toscana, già assegnato lo scorso Dicembre durante la cerimonia ufficiale che si è svolta ad Arce, presso la prestigiosa sala Consiliare della XV Comunità Montana Valle del Liri, è stato consegnato nelle mani della Professoressa Liliana Dell’Osso direttrice della clinica psichiatrica e della scuola di specializzazione in psichiatria dell’Università di Pisa e nelle mani dell’artista toscano conosciuto e stimato a livello nazionale, il poliedrico David Pratelli, che ha ottenuto dall’amministrazione anche un riconoscimento dei suoi 30 anni di carriera.Il premio del Cicero Award organizzato dalla XV Comunità Montana e dalla Fondazione Marco Tullio Cicerone, ha riscosso uno straordinario successo e vanta un primato non solo provinciale e regionale, ma anche nazionale. Fortemente voluto dal presidente dell’ente montano Gianluca Quadrini è stato ideato due anni fa in occasione della Giornata Nazionale della Comunicazione dal professor Piero Iafrate, docente e manager aziendale, che ha collaborato anche all’ottima realizzazione dell’evento pisano.“E’ motivo di profondo orgoglio sapere che il Cicero Award sta riscuotendo successo anche fuori i confini del nostro territorio –dichiara il presidente della XV Comunità Montana ing.Gianluca Quadrini- continuando a portare in alto il nome della Ciociaria tutta. Visto il successo dei Communication Awards, prima edizione nazionale del 2016 dedicata al mondo dei media quale riconoscimento assegnato alla professionalità, al rigore e all’’estro di alcuni dei tanti protagonisti del mondo della comunicazione dell’anno, e del Cicero lo scorso dicembre, sicuramente replicheremo quest’anno ad Arce un percorso istruttivo di carattere nazionale ed esclusivo a livello regionale. Questa è, infatti, una cerimonia che valorizza le attività culturali, artistiche e non solo del nostro bellissimo territorio, e che partendo dal basso Lazio è destinata a diventare un appuntamento fisso di ogni anno, dietro il quale si cela un grande lavoro di squadra svolto da veri professionisti, persone qualificate e capaci”.

facebooktwitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *