Castelliri (FR) – Covid-19, il sindaco pubblica la guida al comportamento nella gestione del contagio

castelliri...

Riportiamo la nota pubblicata sulla pagina Facebook del Comune di Castelliri.

GUIDA AL COMPORTAMENTO PIU’ APPROPRIATO NELLA GESTIONE DEL CONTAGIO
Stiamo assistendo in questi giorni, purtroppo, a fenomeni di espansione, anche nel nostro piccolo comune, del virus invisibile. Possiamo fare molto per impedirne la diffusione e altrettanto per gestire con calma e razionalità l’eventuale contagio.
La normativa ci sostiene e di seguito cerchiamo di dare un’interpretazione quanto chiara e attendibile.

Caso 1: CONTATTO DIRETTO DI CASO POSITIVO

Se non ho sintomi sono un CONTATTO ASINTOMATICO
-La ASL di competenza dispone una quarantena per 14 giorni.
-Se voglio uscire prima posso fare un tampone dal 10° giorno in poi, perché prima di tale periodo il virus potrebbe essere ancora dormiente nel mio corpo e non farsi scovare.
-Se ho contatto con persone fragili a rischio, ripeto il tampone a fine quarantena a tutela dei miei cari.

Se ho sintomi divento un CONTATTO SINTOMATICO
-Faccio il tampone e, in caso di negatività, mi mette al sicuro confermando che sono affetto da una influenza stagionale.

CASO 2: ‼️‼️‼️TAMPONE è POSITIVO, non sono più un “contatto” ma divento:

‼️CASO POSITIVO ASINTOMATICO
– Posso rientrare in comunità dopo aver effettuato un tampone negativo fatto dopo almeno dopo 10 giorni di isolamento.

‼️CASO POSITIVO SINTOMATICO
– Posso rientrare in comunità dopo aver effettuato un tampone negativo (dopo almeno 10 giorni di isolamento ed almeno 3 giorni senza sintomi).

‼️POSITIVO DI LUNGO TERMINE è una condizione che mi vede guarito da tutti i sintomi – eccezion fatta per alterazioni di gusto e olfatto che spesso persistono per molte settimane – ma continua a dare positività nei tamponi.
– Posso rientrare in comunità dopo 21 giorni di isolamento previa autorizzazione da parte degli organi competenti in relazione al singolo caso (ad esempio nel caso degli immunodepressi possono restare molto contagiosi in modo prolungato e non saranno autorizzati al rientro in comunità).

In questi giorni si sta assistendo con frequenza al fenomeno del CONTATTO INDIRETTO
La normativa chiarisce e stabilisce che se sono un CONTATTO DEL CONTATTO (ho avuto un contatto stretto con una persona che ha avuto contatto stretto con un positivo) non dovrò fare nulla a meno che la persona con cui ho avuto contatto non diventi durante la sua quarantena un positivo.

Questa breve sintesi fa riferimento alla Circolare Ministeriale 32850 del 12/10/2020.
Il sindaco Fabio Abballe e l’Assessore alla Sanità Lorenza Iafrate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *