Arpino (FR) – Strade chiuse da anni e piene di buche, insorge il Vallone FOTO

Strade rotte Vallone

Monta la protesta nella popolosa contrada del Vallone, ad Arpino. Le condizioni di alcune comunali finiscono nel mirino dei residenti. Come accade in via Bove, utile strada che collega le provinciali San Sosio (e quindi l’ex statale 82) con la Arpino – Fontana Liri. Qui le immagini che un nostro lettore ci ha inviato sono più che eloquenti: manto stradale dissestato, buche simili a crateri e profonde anche 15 centimetri. Chi vive nella zona o chi abitualmente percorre via Bove teme danni ai propri mezzi. 《Qualche palata di asfalto ce l’hanno promessa un anno fa, ma qui non si è visto nessuno. Ci hanno preso in giro. Questa zona è abbandonata e in Comune se ne fregano》. Ce l’hanno con l’assessore tuttofare Bruno Biancale. Sarebbe stato lui a fare la promessa non ancora mantenuta. E così da almeno sei o sette anni via Bove è una mulattiera pericolosa. E non è tutto. Forse ben più grave è la chiusura di via Manzitti, la comunale che corre parallela alla provinciale San Sosio. Qui sulla torta dell’inefficacia, della trascuratezza e dell’abbandono che l’amministrazione Rea ha “confezionato” agli arpinati, svettano tre candeline. Era la fine di novembre del 2016, infatti, quando la strada venne sbarrata con tanto di ordinanza a causa di una modesta voragine apertasi su un ponticello. Tre anni non sono bastati per eseguire un banale intervento e riaprire la strada. In questo caso dovrebbe arrossire per la vergogna il vice sindaco con delega ai lavori pubblici Massimo Sera (il tale che ha “OSCURATO” Corso Tulliano), la cui utilità amministrativa è spesso oggetto di dibattito. Amaro lo sfogo di un cittadino: 《I soldi per loro ci sono sempre, per sistemare questa stradina no!!! Se non sono capaci di risolvere i problemi se ne vadano a casa》. Come dargli torto!!!
Luk

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *