Arce – Maxi intervento in via Marzi, al via la sostituzione di 300 metri di condotta idrica

marzi riparazione conduttura (3)

Maxi intervento in via Marzi, al via la sostituzione di 300 metri di condotta idrica. È probabilmente uno dei più importanti lavori di manutenzione straordinaria eseguiti da Acea Ato 5 sul territorio comunale. Un’annosa questione che si trascina da almeno dieci anni e che ha causato numerosi disagi e disservizi ai cittadini dei Marzi e delle zone limitrofe. Finalmente, dopo numerose sollecitazioni da parte del Sindaco Luigi Germani, l’Acea ha deciso di intervenire radicalmente sul tratto di condotta che attraversa tutta la contrada. Ieri mattina sono iniziati i lavori che prevedono la sostituzione della vecchia tubatura più volte oggetto di riparazioni.

«Si tratta di un intervento atteso da anni» ha spiegato il Sindaco Luigi Germani. «La rete idrica di questa zona è ridotta in pessime condizioni e solo un intervento globale può mettere fine ad anni di riparazioni e recidive del guasto. Dopo numerosi sopralluoghi e solleciti siamo riusciti a far mettere in cantiere ad Acea un intervento tra i più importanti per il nostro comune. Devo ringraziare i tecnici dell’Acea e la disponibilità dell’ingegner e Marco Di Ruzza che in questi mesi ci ha seguito passo passo. Un grazie anche ai vertici dell’azienda idrica – ha concluso il primo cittadino – e al direttore operativo provinciale ing. Pietro Pugliese».

«I lavori dureranno diversi giorni – ha detto l’Assessore Sara Petrucci – e si tenterà di adottare una sostituzione cosiddetta “bypass” della tubatura del sotto strada, procedendo da tombino a tombino. Non è escluso che in alcuni tratti bisognerà scavare e procedere ad una bonifica più ampia. Comunque sia l’intervento sarà di oltre trecento metri e si confida che possa mettere fine in maniera definitiva ai disagi che per anni i cittadini hanno subito. Anche a loro va il nostro ringraziamento – ha concluso – per la pazienza mostrata soprattutto in questi ultimi mesi».

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *